Marketing per Ristoranti: 8 Strategie [Lista + Consigli]

Marketing per Ristoranti: 8 Strategie [Lista + Consigli]

Il marketing della ristorazione, soprattutto quello online, ha assunto un ruolo sempre più importante. In questo articolo vedremo quali sono le possibili strategie di marketing per ristoranti adottabili e forniremo qualche consiglio su come sfruttarle al meglio.

Si sente sempre più parlare di “marketing” per ristoranti ma, esattamente, cosa significa? Con “marketing” vengono indicate tutte quelle strategie atte a porre merci e servizi a disposizione del consumatore in un determinato mercato. Andiamo adesso a vedere 7 tecniche di marketing che possono rivelarsi decisive per il tuo ristorante!

Se preferisci puoi ascoltare le nostre strategie anche in formato video.

1. Social Media Marketing per Ristoranti

Sono sempre di più le persone che scelgono i ristoranti tramite i social media, sfogliando e comparando i profili di diverse attività. È quindi fondamentale sfruttare questa risorsa a proprio vantaggio!

Per farlo bisogna innanzitutto scegliere il social giusto. Instagram è sicuramente quello più utilizzato dagli amanti del food, con centinaia di migliaia di post ogni ora.

Per riuscire a sfruttarlo al meglio è però necessario effettuare uno studio della propria clientela e del proprio pubblico. Infatti, bisogna adattare i propri contenuti alle preferenze dei nostri clienti in modo da riscuotere sempre più successo online.

Se avevi un profilo Instagram già attivo ti basterà vedere quali sono stati i post più apprezzati in passato per capire che tipo di contenuti preferiscono. Se, invece, stai creando un profilo Instagram da 0 non temere! Individua i tuoi competitor sul mercato e analizza che tipo di contenuto condividono e che tipo di risposta ricevono dal pubblico.

[1.1] Social Marketing Ristoranti: Contenuti & Consigli

Ma che tipo di contenuto usare per promuovere la propria attività sui social? Studiando attentamente decine di profili possiamo affermare con certezza che, nel settore food, i video da 10/15 secondi sono i contenuti più consumati.

In questi video riprendi la preparazione dei tuoi piatti, oppure mostrali in tutto il loro splendore! Un altro contenuto video molto apprezzato sono le interviste agli chef, ma cerca di mantenere il video intorno ai 3 minuti! In questo modo verrà visto per intero e susciterà maggiore curiosità per i tuoi prossimi contenuti.

Non dimenticare di condividere anche foto del tuo locale, delle tue materie prime e dei tuoi piatti! Le foto per riscuotere successo devono essere fatte attentamente e con metodo.

Innanzitutto cerca di utilizzare sempre lo stesso sfondo, per mantenere il tuo feed ordinato e bello da scorrere. Cerca di valorizzare al meglio il tuo piatto, facendone risaltare le caratteristiche principali. Anche la descrizione del post è molto importante: scegli se usare una caption simpatica o più seria ed emozionale, a seconda della tua clientela!

2. Condividi il Tuo Menù

Il menù è il primo strumento di marketing della ristorazione, e va quindi sfruttato di conseguenza. Inoltre, ultimamente condividere il proprio menù è diventato uno strumento indispensabile per dare la possibilità ai propri clienti di ordinare anche tramite delivery/asporto.

Per condividere il proprio menù è possibile scegliere tra i molteplici servizi di menù digitali reperibili online. Prima di selezionare quello che andremo ad usare nel nostro locale è meglio testare più menù digitali. Molti, infatti, danno la possibilità di effettuare una prova gratuita direttamente dal sito web. Dopo aver testato decine e decine di servizi abbiamo scelto Qromo, in quanto è risultata di gran lunga la soluzione più completa, rapida ed efficiente.

Una volta creato il menù digitale (con Qromo bastano solo 10 minuti), infatti, basterà condividerne il link sui propri canali per farlo consultare a centinaia di persone! Non ci sono limiti, in questi articoli ti spieghiamo anche come creare la tua carta dei vini, il menù del tuo bar e tanto altro!

Questa può essere una risorsa fondamentale per aggiornare i propri clienti riguardo ad eventuali variazioni del menù, novità alla carta dei vini, o semplicemente per far conoscere il proprio menù. Come dicevamo inizialmente, infatti, sempre più persone scelgono i ristoranti sui social!

3. Organizza Eventi & Occasioni Speciali

Organizzare eventi ed occasioni speciali nel tuo ristorante può far crescere a dismisura la fama del tuo locale ed il numero di clienti! Scegli l’evento più adatto al tuo locale ed alla tua clientela e pubblicizza l’evento sui social e sui tuoi canali!

Organizza una degustazione di vini, una serata con un menù differente, uno show di cucina dal vivo, insomma le opzioni sono davvero tantissime! Se l’evento funziona puoi decidere di dargli una cadenza periodica, e ripeterlo quindi una volta alla settimana o una volta al mese.

Questi eventi garantiscono un afflusso di clienti abituali ma anche di persone incuriosite dalla proposta e che, in breve tempo, potrebbero diventare nuovi clienti abituali.

Il nostro consiglio è quello di studiare attentamente la tua clientela ed i tuoi competitor prima di organizzare l’evento. In questo modo, infatti, potrai ricavare indicazioni e suggerimenti praticamente su misura.

4. Traduci il tuo Menù

Il turismo culinario in Italia è molto diffuso, ci sono migliaia e migliaia di turisti stranieri che girano la penisola alla ricerca dei ristoranti migliori. Per lasciare un ricordo positivo è fondamentale riuscire a comunicare al meglio con loro, trasmettendo tutta la passione e la conoscenza dei nostri prodotti.

Il primo modo (ed il migliore!) per far sentire a casa i nostri clienti stranieri è sicuramente quello di presentargli i nostri piatti nella loro lingua. Ma non sempre questo è possibile! E come fare allora?

Sicuramente affidarsi ai traduttori automatici online è la soluzione peggiore, rischiamo spiacevoli incomprensioni ed imbarazzanti disguidi. Inoltre sarebbe davvero scomodo, dovremmo stampare menù in decine di lingue diverse e tenerli sempre pronti all’occorrenza. Ma come fare allora?

Affidarsi ad un menù digitale è, ancora una volta, la scelta migliore. La maggior parte di questi servizi, infatti, permette di tradurre il proprio menù all’istante, senza utilizzare applicazioni o traduttori simultanei.

Nel caso di Qromo, il menù digitale da noi scelto, la traduzione era disponibile in 193 lingue! L’utente si siede quindi al tavolo, scannerizza il codice QR, e visualizza il menù digitale direttamente nella sua lingua! Questo vuol dire niente più incomprensioni, più clienti e maggiore soddisfazione!

5. Marketing per Ristoranti: i Trend

Per proporre un’offerta sempre al passo coi tempi bisogna inevitabilmente studiare i trend del settore. Questa, purtroppo, è una pratica molto sottovalutata nel marketing per la ristorazione. Per essere aggiornati riguardo le tendenze bisogna tenere d’occhio le riviste del settore, i profili food social più seguiti, gli hashtag e, ovviamente, i nostri clienti.

Non bisogna però eccedere, infatti per un ristorante mantenere la propria identità è spesso un punto di forza. Il nostro consiglio è quindi quello di studiare e di analizzare i trend del momento, e cercare di reinterpretarli nel modo più adatto al proprio ristorante.

Per fare un esempio pratico negli ultimi anni è molto in voga l’healthy food, che ha portato piatti e ricette sconosciute fino a poco tempo fa, come il Poke. Molti ristoranti hanno quindi deciso di inserire questo elemento nel proprio menù, cambiandone ingredienti a seconda del territorio e della tipologia di clientela.

6. Strategie Marketing Ristoranti: Promozioni Mirate

Permettere ai tuoi clienti di usufruire di promozioni dedicate è un ottima strategia per fidelizzarli ulteriormente e per ampliare la propria clientela tramite il passaparola. In questo modo, infatti, avrai la possibilità di costruire un rapporto duraturo offrendo qualche vantaggio esclusivo.

Andiamo a vedere nella pratica come poter attuare questa tecnica di marketing della ristorazione. Per facilitare la diffusione della promozione è utile conoscere, ad esempio, la mail dei clienti.

Ma come fare senza doverlo chiedere ogni volta? Semplice! Alcuni menù digitali, come Qromo, permettono di raccogliere questi dati e di sfruttarli poi nel marketing per la ristorazione. Dopo aver raccolto i dati sarà poi sufficiente inviare una mail (o un SMS) contenente il buono oppure il codice sconto e la data entro cui spenderlo.

Ma, in questo caso, fate molta attenzione! Infatti è decisamente consigliabile NON rendere permanenti queste promozioni, ma di sfruttarle in momenti strategici della stagione lavorativa. Il rischio di mantenere una promozione sempre attiva è quella di suscitare l’effetto opposto, cioè una perdita di interesse nei confronti di uno sconto che, di fatto, è sempre accessibile.

7. Marketing per Ristoranti: Monitora le tue Recensioni

I clienti, prima di prenotare o di recarsi in un locale, effettuano sempre una ricerca online per leggere pareri e recensioni. Sono ormai tantissimi i siti che permettono di votare le attività, come ad esempio TrustPilot e Trip Advisor, oppure lo stesso Google.

Anche in questo caso avere le mail dei propri clienti è molto utile, in quanto è possibile invitarli a lasciare una valutazione ed una descrizione della loro esperienza. Avere numerose recensioni è indice di affidabilità, suscita fiducia e tranquillità nel cliente che sta per provare il nostro ristorante.

I clienti infatti tendono a guardare le recensioni più aggiornate e recenti, per vedere se eventuali problematiche o difetti sono stati risolti. Ovviamente le vecchie recensioni saranno ancora visibili, ma avranno meno risalto e meno impatto sui visitatori.

Nonostante, purtroppo, ogni tanto le valutazioni possano essere falsate da una serata storta o da attività concorrenti, è comunque importante ascoltare le recensioni. In questo modo, infatti, avremo modo di sapere dai diretti interessati cosa è stato di loro gradimento e che cosa invece avremmo potuto migliorare durante il servizio.

Fate tesoro di queste indicazioni per poter continuare a migliorare e per poter offrire un’esperienza sempre più su misura ai vostri clienti.

8. Crea il tuo Servizio di Delivery & Asporto

Ormai la maggior parte dei ristoranti è reperibile anche sulle maggiori piattaforme di delivery ma, come è noto, le percentuali da riconoscere sono davvero folli. In alcuni casi, infatti, le attività si trovano a dover corrispondere fino al 35% dell’importo dell’ordine! È quindi normale provare a guardarsi intorno alla ricerca di servizi che offrano un servizio simile ma a prezzi più contenuti.

Un esempio è quello di Qromo, che da la possibilità ai titolari di creare e personalizzare il proprio servizio di asporto a seconda degli orari e delle date preferite. Tutto ciò avviene tramite una piattaforma molto semplice da usare e che permette di apportare modifiche in tempo reale, sia ai prodotti del menù sia alle impostazioni.

Avere un servizio di delivery/asporto significa un notevole aumento delle entrate e del numero di clienti, in quanto sarà possibile ordinare e provare i prodotti direttamente a casa senza dover raggiungere il locale. Aumentare la visibilità della propria attività è fondamentale, e per questo bisogna ricorrere agli strumenti giusti.

9. Effettua Ora il tuo Periodo di Prova Gratuito!

Dopo aver visto le diverse tipologie di marketing per ristoranti e come sfruttarle al meglio è il momento di mettere in atto questi consigli! Non ti resta che realizzare il tuo menù digitale ed iniziare a condividerlo su tutti i tuoi social!

Qromo offre ai suoi utenti la possibilità di utilizzare gratuitamente il servizio per due settimane. Non perdere quest’occasione, approfitta della prova per realizzare il tuo menù digitale e condividilo subito!

Non sei ancora convinto? Prenota una consulenza online con un esperto del Team Qromo. Ti spiegherà nel dettaglio i vantaggi e le funzioni del servizio e ti accompagnerà nella registrazione e nella realizzazione del tuo menù digitale. Inoltre potrà fornirti tutti i consigli di cui hai bisogno per digitalizzare ed innovare la tua attività.

L’Assistenza Qromo è attiva 24/7 per qualsiasi necessità o informazione. Per ulteriori informazioni visita il sito qromo.it o invia una mail a info@qromo.it.